Presentazione

Superficie a terra (ha): 345,00
Regioni: Lazio
Province: Frosinone
Comuni: Posta Fibreno
Provv.ti istitutivi: LR n. 10 del 29/01/1983
Ente Gestore: Comune di Posta Fibreno 

 

Sono trascorsi oltre duemila anni da quando Cicerone scrisse riferendosi al Fibreno: “Amo questa salubrità ed    amenità. Specialmente da quando sono qui giunto non mi posso saziare di tanta meraviglia”. (la traduzione è di A.  Carbone). Ancora oggi quello di Posta Fibreno è un paesaggio unico, che sfida il tempo, che si rinnova di stagione in stagione, assumendone i colori ed i sapori, senza mai perdere, però, la propria identità.  
Al fine di mantenere intatta questa “Meraviglia”, nel gennaio del 1983 la Regione Lazio con la Legge Regionale n.  10, istituì la Riserva Naturale del lago di Posta Fibreno, per essere destinata “...alla conservazione, valorizzazione e  razionale utilizzazione dell'ambiente naturale, allo sviluppo economico delle comunità locali interessate ed alla corretta fruizione da parte di tutta la popolazione”.
L’area protetta, estesa per circa 400 ettari, rappresenta quasi la metà del territorio comunale. Il cardine intorno al  quale si articola l’intera riserva è il lago, detto anche della Posta o Fibreno. Ad esclusione di un piccolo ruscello  denominato Fosso Cerreto, che se vogliamo può essere definito come un immissario, il lago trae origine da un  sistema di risorgive carsiche alimentate dal bacino imbrifero dell’alta Valle del Sangro. Il bacino del lago, che ha una  lunghezza di circa 1900 m ed una larghezza massima di circa 320 m, presenta una forma stretta ed allungata. La  profondità media è di circa 2,70 m, la profondità massima è di circa 16 m in località Codigliane. Grazie al continuo  ricambio dovuto alla considerevole portata delle sorgenti (6-9 metri cubi di acqua al secondo), le acque del lago  hanno una temperatura pressoché costante nell'arco dell'anno (10°/11°C); incontaminate, cristalline e gelide r  appresentano l’habitat ideale per i salmonidi, importanti specie ittiche che vivono in acque fredde e ben ossigenate.  Il fiume Fibreno rappresenta l’unico emissario del bacino lacustre e prende origine dalla confluenza delle acque del lago omonimo con le acque del torrente Carpello. 
Esso dopo un percorso di circa 11 Km si immette nel fiume Liri.
Nel punto di incontro tra il torrente Carpello, il lago Fibreno ed il fiume Fibreno, sulla sponda sinistra esistono antiche costruzioni che in passato, venivano utilizzate come "peschere", ossia come locali adibiti alla conservazione del pescato.

 

 

 

 

 

Timber by EMSIEN-3 LTD